Gli obiettivi

Gli obiettivi

Gli obiettivi

Gli obiettivi

Da quando è stata fondata, l’azienda si è prefissata una meta: crescere e allevare i bovini con mezzi e risorse propri, all’insegna dell’autosufficienza e del rispetto dell’ ambiente e degli animali.
Inoltre Il Maiseto, lo ricordiamo, ha aderito alla legge regionale 35/88 che istituisce il marchio Carni Bovine Certificate, marchio che vuole valorizzare la qualità della carne prodotta nella nostra regione, al fine di tutelare i consumatori. Un marchio che contraddistingue la carne prodotta in Piemonte secondo precise regole sotto il controllo dei Servizi veterinari della Regione.

L’azienda aderisce al P.R.A.T.Z. (Piano Regionale Assistenza Tecnica Zootecnica), la nuova “guida” per l’allevatore. Ogni aspetto legato alla crescita del bovino viene seguito da un Agronomo dell’ Asprocarne Piemonte il quale verifica ogni parametro d’accrescimento.

Dal 1° Gennaio 2002 il Maiseto comunica all’Asprocarne tutti i dati relativi ai bovini allevati, macellati ed alla carne venduta. Ad ogni trasferimento fisico dei capi o del prodotto etichettato corrisponde un invio d’informazioni alla banca centrale che n’elabora i dati. Prima di procedere all’etichettatura delle mezzane, il macello controlla i dati consultando l’Asprocarne. Tutte le etichette sono numerate e registrate in modo progressivo. Al punto vendita le informazioni vengono inviate alle bilance etichettatrici via modem. Ad ogni arrivo di mezzene e abbinato anche un nuovo file con tutte le informazioni relative alla carne. La macelleria poi invierà all’Asprocarne i resoconti delle pesate per consentire il controllo di congruità tra il prodotto etichettato e quello caricato. L’intero sistema di rintracciabilità è supervisionato dall’INOQ, ente che opera ai sensi delle norme EN 45011.