AZIENDA AGRICOLA IL MAISETO

Chi siamo

Chi siamo

Chi siamo

L’azienda agricola Il Maiseto nasce all’inizio degli anni ’70 a San Carlo Canavese, comune della provincia di Torino a ridosso del parco naturale delle Vaude. Il suo nome (letteralmente “posto del mais”) rimanda alle origini cerealicole delle prime attività produttive avviate da Andrea Buratto, imprenditore agricolo fondatore dell’azienda. La coltivazione del granturco xhamsters infatti trova condizioni ideali nei terreni limosi delle rive del torrente Banna, che lambisce l’area, e la qualità delle sue produzioni rappresenta il primo successo de Il Maiseto.

L’azienda cresce e si consolida e dopo qualche anno crea il primo nucleo del suo allevamento, di cui oggi è azienda leader. I suoi vitelli da carne sono di razza Limousine nostrani e provengono dalla tenuta “La Mandria” della Regione Piemonte. Intorno agli anni 90 l’azienda regionale cessa le attività e Il Maiseto ne acquista parte delle fattrici: la mandria di xvideos vacche Limousines nostrali sale a 80 capi. Il Maiseto controlla ora l’intero ciclo produttivo. Manca solo un punto vendita dedicato. Che arriva nel 1995, grazie alla collaborazione in esclusiva con la macelleria Cavallero di Ciriè. Il Maiseto passa alle attuali 120 fattrici, che garantiscono al punto vendita l’approviggionamento di tre vitelli giovani ogni due settimane.

Il Maiseto, aderente all’Asprocarne, produce autonomamente l’intero fabbisogno alimentare di mais, orzo, soia e fieno per i suoi animali. Parte redtube sui propri terreni, parte su terreni demaniali ottenuti in concessione nel Parco naturale delle Vaude e nel Pre-parco della Mandria. I nuovi spazi coltivati consentono di mantenere il giusto rapporto vacca/ettaro ma anche elevatissimi standard qualitativi del cibo con cui si nutrono i bovini: l’Azienda acquista all’esterno soltanto la crusca e i sali minerali.

Nel 1988 Il Maiseto è una delle prime aziende piemontesi ad aderire alla Legge Regionale 35/88, istituita dagli assessorati alla Sanità e Agricoltura della Regione Piemonte, per consentire agli allevatori aderenti di certificare il loro prodotto. La legge fissa youporn regole precise in merito ad alimentazione, benessere e salute dell’animale, demanda alla Sanità pubblica rigidi controlli sulla certificazione a garanzia del consumatore e introduce sanzioni per i trasgressori. Con la sua istituzione la Regione Piemonte, fin dal 1988, bandisce di fatto le farine animali dal proprio disciplinare. Il loro uso viene di conseguenza perseguito, vengono introdotti i controlli periodici. Nasce allora, nella sostanza, la più grande filiera garantita d’Italia mai esistita.

Il Maiseto è pronto ad accogliervi per farvi conoscere da vicino come vivono i suoi bovini e come si nutrono. Una visita che può rivelarsi interessante e ghiotta di informazioni sia per gli amanti del settore, per i curiosi ma anche per le scolaresche. Basta porno una telefonata per prenotarsi e trascorrere qualche ora a contatto con la natura. Il responsabile Roberto Buratto sarà a disposizione per rispondere a ogni vostra domanda e soddisfare ogni curiosità.

Le stalle

Le stalle

Le stalle

ALLATTAMENTOL’habitat degli animali è naturale. Ogni bovino ha circa 10-12 metri quadri di superficie coperta a propria disposizione.
Le stalle si compongono di una parte al chiuso e di uno spazio all’aperto recintato adibito a paddok, ovvero a zona di riposo. La scelta di preferire per l’uno o per l’altro, in qualsiasi momento del giorno o della notte, spetta soltanto all’animale. L’organizzazione de Il xvideos Maiseto, ha preferito suddividere, gli animali, secondo le loro esigenze per facilitarne così sia la crescita sia lo sviluppo. Le vacche gravide vengono raggruppate in stalle separate dalle altre, allo scopo di consentire una maggiore tranquillità dopo il parto invece avviene il trasferimento con il vitellino nella nursery, qui i piccoli si cibano esclusivamente del culioneros latte materno sino ai 5 – 6 mesi periodo in cui vengono svezzati con foraggi prodotti e coltivati autonomamente dall’ azienda.
Il Maiseto, di Roberto Buratto, aderente all’ Asprocarne , alleva i suoi vitelli di razza Limousine secondo il disciplinare previsto dal marchio.

Nessuno dei vitelli che redtube nasce in Azienda può essere adibito alla riproduzione.
In Azienda si pratica la monta naturale, ovvero ogni toro vive liberamente con 25-30 vacche, (in totale le nutrici sono circa 120) giorno e notte, l’unico periodo in cui la vacca viene allontanata dal maschio è quando è gravida.
Ogni allevatore Limousine quindi per l’acquisto dei tori fa riferimento al Centro di Riproduzione Nazionale di Piacenza che alleva tori testati e di massima qualità.

LA MACELLAZIONE

Il bovino viene inviato alla macellazione a 10-16 mesi per i maschi e 9-14 mesi per le femmine. Il trasporto al macello avviene nel youporn rispetto, nella tutela e nel benessere dall’animale, l’Azienda che dista dal macello due chilometri ha ridotto al minimo lo stress causato dal viaggio di cui soffrono tutti i bovini. E’ provato che più il trasporto è lungo e più il bovino brucia il glicogeno contenuto nei muscoli, evento che provoca l’alterazione del gusto della carne.

I CONTROLLI

1- nella stalla 24 ore prima della macellazione per il rilascio del certificato Carni Bovine Certificate da parte dei veterinari di stalla.
2- al macello videos porno (struttura autorizzata CEE) xnxx antemortem, a cura del veterinario dell’Asl.
3 – a macellazione avvenuta timbrando tutte le parti sezionate, a cura del veterinario Asl del macello.

La storia

La storia

La storia

I bovini di razza Limousine sono originari dell’Ovest della Francia. Già nell’800, la popolarità di questi animali era tale da essere ritratta in un famoso quadro di Gustave Courbet. L’origine del nome è antica: deriva dal luogo natale della razza, una zona impervia dagli inverni gelidi e dalle estati calde e secche.

LIMOUSINE 2L’animale è di colore forentino vivo, non troppo carico, più chiaro sul ventre; attorno agli occhi e al musetto. Ha una struttura possente, con arti solidi e ossatura fine. Il torace è largo e profondo; dorso e schiena ampi con un buon sviluppo della muscolatura. Grandi masse muscolari formano la coscia che è lunga e convessa. La compattezza e la distribuzione delle masse muscolari, unite alla finezza delle ossa, fanno della Limousine una delle migliori razze come resa della macellazione (la carcassa è il 63-71% del peso vivo).
La sua CARNE (link sulle caratteristiche nutrizionali della carne rossa in rapporto con altri alimenti) ha ottime caratteristiche organolettiche; è magra ed è a fibra moto fine. E’ commerciabile a tutte le età del soggetto dai tre mesi di vita in poi, secondo le tecniche d’allevamento e le esigenze del mercato.

E’ una razza rustica e fertile (98%), di grande salute e sobrietà, qualità che le permettono di vivere al pascolo in qualsiasi clima anche molto freddo o caldo.
Le vacche partoriscono con facilità, nel 98% dei casi senza assistenza. Sono ottime nutrici, il cui latte ad alto contenuto di grasso garantisce un perfetto incremento ponderale del vitello.

La Limousine è allevata in quasi tutta l’Italia.
L’ANACLI in collaborazione con l’ AIA si occupa della gestione del registro anagrafico e della promozione e divulgazione delle razze in Italia.

Gli obiettivi

Gli obiettivi

Gli obiettivi

Da quando è stata fondata, l’azienda si è prefissata una meta: crescere e allevare i bovini con mezzi e risorse propri, all’insegna dell’autosufficienza e del rispetto dell’ ambiente e degli animali.
Inoltre Il Maiseto, lo ricordiamo, ha aderito alla legge regionale 35/88 che istituisce il marchio Carni Bovine Certificate, marchio che vuole valorizzare la qualità della carne prodotta nella nostra regione, al fine di tutelare i consumatori. Un marchio che contraddistingue la carne prodotta in Piemonte secondo precise regole sotto il controllo dei Servizi veterinari della Regione.

L’azienda aderisce al P.R.A.T.Z. (Piano Regionale Assistenza Tecnica Zootecnica), la nuova “guida” per l’allevatore. Ogni aspetto legato alla crescita del bovino viene seguito da un Agronomo dell’ Asprocarne Piemonte il quale verifica ogni parametro d’accrescimento.

Dal 1° Gennaio 2002 il Maiseto comunica all’Asprocarne tutti i dati relativi ai bovini allevati, macellati ed alla carne venduta. Ad ogni trasferimento fisico dei capi o del prodotto etichettato corrisponde un invio d’informazioni alla banca centrale che n’elabora i dati. Prima di procedere all’etichettatura delle mezzane, il macello controlla i dati consultando l’Asprocarne. Tutte le etichette sono numerate e registrate in modo progressivo. Al punto vendita le informazioni vengono inviate alle bilance etichettatrici via modem. Ad ogni arrivo di mezzene e abbinato anche un nuovo file con tutte le informazioni relative alla carne. La macelleria poi invierà all’Asprocarne i resoconti delle pesate per consentire il controllo di congruità tra il prodotto etichettato e quello caricato. L’intero sistema di rintracciabilità è supervisionato dall’INOQ, ente che opera ai sensi delle norme EN 45011.

Dove si acquista

Dove si acquista

Dove si acquista

La carne dei bovini allevati da Il Maiseto è in vendita esclusivamente presso la macelleria Cavallero di via Gazzera, 21 a Ciriè (TO).

Per avvicinare la clientela al sapore e alla tenerezza della “rossa” Limousines, ci sono le confezioni assaggio che contengono un vasto assortimento: dieci, dodici chilogrammi di vari tagli di carne tra i quali arrosto, bollito, coscia, salciccia, spezzatino.

1) REALE: (Sottospalla, Tenerone) Arrosto, Spezzatino, Bollito, Brasato
2) COLLO: Arrosto, Spezzatino, Bollito, Brasato
3) PUNTA DI PETTO: Arrosto, Spezzatino, Bollito, Ripieno
4) SPALLA: (muscolo anteriore, Brione) Cotolette, Brasato, Scaloppine, Bollito
5) MUSCOLO ANTERIORE: Bollito
6) ROTONDINO DI SPALLA: (Fusello)
7) COPERTINA: Arrosto, Spezzatino
8) FESONE DI SPALLA: (Fermo della Spalla) paillarde, Scaloppine, Arrosto
9) CARRE’ CON OSSO: (Roast-Beef) Bistecche, Costate con osso, Grigliate
10) CARRE’ SENZA OSSO: (Sottofiletto) Bistecca ai ferri, Bourghignonne, Carpaccio
11) FILETTO: (Taglio interno) Ai ferri, Crudo olio e limone, Bourghignonne
12) SCARAMELLA: Bollito
13) PANCIA: Grigliata, Bollito
14) SCAMONE: (Sottofiletto spesso) Bistecche
15) FIOCCO: Cotolette, Arrosto al forno, Spezzatino
16) NOCE: (Fesa) Fettine, Scaloppine, Al forno, Arrosto
17) SOTTOFESA: Arrosto, Spezzatino, Bollito, Brasato
18) GIRELLO: (Magatello) Tonnato, Pizzaiola, Cotoletta
19) PESCE: (Gallinella, Falso infuori) Goulash, Bollito, Brasato
20) OSSOBUCO: (Muscolo rotondo, Geretto posteriore) Stufato
21) FESA: Bistecche

I prodotti si possono ordinare in macelleria, in Azienda o via E-mail. Le confezioni, hanno peso e prezzo prestabilito, al quale va aggiunto il contributo per le spese di trasporto. Le consegne avvengono entro le 48 ore dall’ordinazione e le consegne a domicilio si effettuano entro i 20 chilometri dalla macelleria.